ocscience.org

La prova del danno da errore medico. La causalità nella responsabilità sanitaria dopo il decalogo di San Martino 2019 - Cristina Maria Celotto

DATA DI RILASCIO 21/01/2020
DIMENSIONE DEL FILE 9,41
ISBN 9788891635754
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Cristina Maria Celotto
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i Cristina Maria Celotto libri che leggi e scarichi da noi

Il volume offre una trattazione dei profili sostanziali e processuali del nesso causale in sanità, coniugando la disciplina normativa con la giurisprudenza più recente, per offrire al professionista una guida nella scelta degli strumenti più idonei a dimostrare il danno in giudizio. Il rapporto di causalità tra l'errore medico e il danno al paziente viene preso in considerazione in tutte le sue declinazioni, civilistiche e penalistiche, muovendo dalla responsabilità del singolo professionista fino alla responsabilità del gruppo riunito in équipe sanitaria. L'opera, in particolare, affronta: il nesso di causalità nelle diverse fasi del rapporto medico-paziente; i mezzi di prova del danno; alcuni focus, tra cui: la cartella clinica, il ruolo del perito, l'esito infausto delle cure.

...olo la percentuale di responsabilità relativa al peggioramento delle ... Il decalogo di "San Martino" 2019: la responsabilità ... ... ... Tra le varie ipotesi di responsabilità medica, l'errore diagnostico è il più frequente. In mancanza di una legge che detti i profili generali dell'errore diagnostico, la definizione viene fornita dalla Corte di Cassazione: si ha responsabilità per errore diagnostico ogni volta che il medico non riesce ad inquadrare la patologia o non la individua in modo corretto. La responsabilità sanitaria civile e penale: ... La prova del danno ... La prova del danno da errore medico. La causalità nella ... ... . La responsabilità sanitaria civile e penale: ... La prova del danno da errore medico. La causalità nella responsabilità sanitaria dopo il decalogo di San Martino 2019 Cristina Maria Celotto. 4,0 su 5 stelle 1. Copertina flessibile. Responsabilità medica e sanitaria. La riforma Gelli Alessandro Buzzoni. 5,0 su 5 stelle 2. Copertina flessibile. 15,20 € La prova del danno da errore medico. La causalità nella responsabilità sanitaria dopo il decalogo di San Martino 2019 Cristina Maria Celotto. 4,0 su 5 ... Due anni e mezzo dopo, l'11 novembre 2019, la Corte di Cassazione ha depositato dieci importanti sentenze che risolvono alcuni dubbi in tema di risarcimento del danno dovuto a errore medico: per la rilevanza dei problemi esaminati, si parla già del nuovo "decalogo di San Martino". Eccole nel dettaglio. Legge Gelli-Bianco non è retroattiva Quindi per il sorgere del diritto al ristoro dei danni ed alla reintegrazione patrimoniale, in tema di responsabilità civile da inadempimento di contratto, non è sufficiente la prova dell'inadempimento del debitore, ma deve altresì esser provato il pregiudizio effettivo e reale incidente nella sfera patrimoniale del contraente danneggiato e la sua entità (Cass., 5 marzo 1973, n. 608). La prova del danno da errore medico decalogo di San Martino Libri ... civilistiche e penalistiche, muovendo dalla responsabilità del singolo professionista fino alla responsabilità del gruppo riunito in équipe sanitaria. L'opera, in particolare, affronta: - il nesso di causalità nelle diverse fasi del rapporto medico ... La prova del danno da errore medico. La causalità nella responsabilità sanitaria dopo il decalogo di San Martino 2019. Cristina Maria Celotto edito da Maggioli Editore. Libri-Libro. Disponibile. Aggiungi ai desiderati La prova del danno da errore medico. La causalità nella responsabilità sanitaria dopo il decalogo di San Martino 2019 libro di Celotto Cristina Maria edizioni Maggioli Editore collana Legale; Nel caso di una richiesta di risarcimento al medico di una struttura, invece, le cose cambiano e si ha la metà del tempo per farsi valere (5 anni); inoltre, la prova è totalmente a carico del paziente, che dovrà provare non solo il problema avuto alla salute, ma anche il fatto che è stato causato all'errore del medico. L'inquadramento in termini contrattuali della responsabilità sanitaria comporta che, una volta che siano provati dal paziente il rapporto col sanitario e l'entità del danno sofferto e sia stato allegato un inadempimento idoneo a costituire causa del danno, compete al medico e/o alla struttura convenuti l'onere di fornire la prova liberatoria (art. 1218 c.c.), con la conseguenza che la ... Nel caso di responsabilità professionale, invece, al creditore non è sufficiente allegare un generico inadempimento, fonte di danno, occorrendo altresì che lo stesso fornisca la prova del nesso ......