ocscience.org

Che fine ha fatto il futuro? Giovani, politiche pubbliche, generazioni - Marina Mastropierro

DATA DI RILASCIO 23/05/2019
DIMENSIONE DEL FILE 10,3
ISBN 9788823021983
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Marina Mastropierro
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Puoi scaricare il libro Che fine ha fatto il futuro? Giovani, politiche pubbliche, generazioni in formato pdf epub previa registrazione gratuita

Negli ultimi anni si assiste a un fenomeno sempre più «innaturale»: la comparsa di un feroce ritardo delle giovani generazioni italiane nei percorsi di transizione all'età adulta. Le tappe tradizionali che definivano tale passaggio sono saltate: nuove istanze di libertà e cittadinanza premono per avere legittimazione e diritti. Nello stesso tempo si sono erose le condizioni di benessere dei giovani. La generazione maggiormente colpita sembra essere quella degli young-adults nati tra il 1975 e il 1985. Si ipotizza che le politiche pubbliche messe in atto a partire dalla seconda metà degli anni settanta abbiano contribuito ad alimentare tale «ritardo». Politiche economiche e del lavoro discriminanti; politiche abitative assenti; politiche familiari ridotte; una struttura del mercato del lavoro inadeguata ad assorbire high skills. Tutto parla di un'inversione di rotta all'alba del secondo ciclo dello Stato sociale. Le generazioni non sono attori neutri, esse rappresentano tempi sociali che immettono nuove strutture. I giovani vanno dunque inscritti dentro precise collocazioni storico-sociali. Le politiche di empowerment condotte negli ultimi anni non hanno tenuto conto di questo approccio, promuovendo una visione idealizzata delle giovani generazioni: choosy, bamboccioni o risorse attive, tutto ha parlato di loro come di soggetti totalmente dematerializzati. Le politiche, in quanto strumenti che danno forma al Futuro, hanno il dovere di volgere lo sguardo verso il recupero delle prerogative materiali che determinano, o meno, i percorsi di autonomia. Non vi può essere attivazione senza emancipazione sociale.

... e le capacità delle giovani generazioni - al fine di metterle al servizio di un solido modello di ... Che fine ha fatto il futuro? Giovani, politiche pubbliche ... ... ... che possa misurare e valutare l'impatto che le scelte pubbliche hanno sulle generazioni future. Sotto la lente, le cosiddette Generazioni Y (18-32) e Z (15-17), ovvero i nati fra il 1986 ed il 2003: giovani che, in un contesto odierno di forte complessità, si trovano a dover affrontare ... Europa - Giovani e futuro Tema sull'Unione Europea incentrato sui giovani e sul futuro che ha vinto il primo premio di un concorso letterario. I giovani da questi processi sono esclusi, comprati, avviliti e svenduti. E poi prendono coraggio ... Che fine ha fatto il futuro? Giovani, politiche pubbliche ... ... . I giovani da questi processi sono esclusi, comprati, avviliti e svenduti. E poi prendono coraggio e incoscienza. Vanno sulle strade che il potere politico ha confiscato. Oggi più che in passato - ha commentato sempre Rosina in un panel dal titolo "Giovani e lavoro: il futuro negato" nel corso dell'ultima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia - attraverso le nuove generazioni le società sperimentano le innovazioni di un mondo in costante trasformazione e «l'Italia è un paese che non ha ancora deciso cosa vuole essere ... Roma, 17 gen. (Labitalia) - "In riferimento ai giovani, mi auguro che tutti i partiti e le varie coalizioni non parlino più semplicemente di 'politiche giovanili', ma di politiche pubbliche per le nuove generazioni". I giovani e il futuro: il ruolo degli adulti Lorenzo Caselli mercoledì 6 marzo 2019 In Italia i giovani sono troppo pochi rispetto a quello che sarebbe economicamente, socialmente, culturalmente ... Eppure, come i dati del "Rapporto giovani" dell'istituto Toniolo hanno messo in evidenza, la domanda di impegno civile e verso i temi ambientali è molto forte nelle nuove generazioni italiane. In Italia, il valore assegnato al promuovere il bene della propria comunità raggiunge l'83% tra i 18 e i 32 anni, contro l'81% in Spagna e meno del 70% in Gran Bretagna, Francia e Germania. Perciò, le politiche pubbliche dovrebbero rimuovere gli ostacoli che impediscono a tanti giovani di mettere su famiglia e che scoraggiano chi vorrebbe avere figli: penso, per esempio, a una ... Le nuove generazioni sono il futuro? Stando alle politiche del governo Renzi non sembrerebbe proprio. In Italia la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 38,8%, fra i tassi più alti in Europa. 2. I giovani e la famiglia p.20 2.1 Il quadro familiare che emerge dalle ricerche nazionali e regionali sui giovani p.20 2.2 Famiglie di oggi e di domani: la nostra indagine ai testimoni privilegiati p.28 Per concludere p.36 Riferimenti bibliografici p.39...