ocscience.org

IVA per cassa 2009. La nuova esigibilità differita per l'IVA - Barbara Ferraro

DATA DI RILASCIO 01/01/2009
DIMENSIONE DEL FILE 5,94
ISBN 9788881156627
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Barbara Ferraro
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Puoi scaricare il libro IVA per cassa 2009. La nuova esigibilità differita per l'IVA in formato pdf epub previa registrazione gratuita

La pubblicazione è dedicata alla nuova modalità di esigibilità differita dell'IVA (cosiddetta IVA per cassa) prevista dal D.L. n. 185/2008 e dal successivo Decreto 26 marzo 2009. Il testo affronta quindi i temi relativi ai soggetti beneficiari dell'agevolazione, delle modalità di fatturazione delle operazioni, del meccanismo dell'IVA per cassa, nonché delle valutazioni di convenienza legate all'adozione del nuovo sistema dell'IVA ad esigibilità differita. Si evidenzia come l'interesse per l'argomento riguardi sia i contribuenti che emettono le fatture ad esigibilità differita (volume d'affari fino ad euro 200.000) sia coloro che ricevono fatture con la dicitura "IVA ad esigibilità differita", ovvero potenzialmente tutti i contribuenti indipendentemente dalla loro dimensione. Al fine di permettere al lettore di individuare agevolmente gli argomenti di interesse, la pubblicazione è suddivisa in pratiche sezioni. La trattazione teorica delle nuove disposizioni è completata da schemi, tabelle ed esemplificazioni pratiche

.... Il nuovo limite stabilisce che l'IVA per cassa sia applicabile a coloro che nell'anno passato sono al di sotto della soglia dei 2 milioni di fatturato o, nel caso di nuova attività commerciale, prevedono un volume di affari inferiore ai 2 milioni ... Schede - Opzione regime "Iva per cassa" - Che cos'è ... ... . Nel 2012 è stata introdotta la cosiddetta iva per cassa per consentire alle piccole e medie imprese con difficoltà nel versamento dell'IVA di posticipare i termini di pagamento.. In realtà, nel nostro ordinamento esisteva già la possibilità di differire il versamento dell'IVA fino al momento dell'incasso della fattura (c.d. esigibilità differita) per tutti i contribuenti con volume ... - pagamento parziale: in liquida ... Acquisti effettuati da fornitori che applicano l'IVA per cassa ... .. In realtà, nel nostro ordinamento esisteva già la possibilità di differire il versamento dell'IVA fino al momento dell'incasso della fattura (c.d. esigibilità differita) per tutti i contribuenti con volume ... - pagamento parziale: in liquidazione l'iva viene calcolata in proporzione I punti che caratterizzano il nuovo regime dell'IVA per Cassa sono i seguenti: dall'1/12/2012 non è più possibile utilizzare la "vecchia" IVA per Cassa ex art. 7 DL 185/2008 (quindi le fatture Per poter fruire del "nuovo meccanismo" dell'Iva per cassa il contribuente deve indicare espressamente in fattura che si tratta di un' "operazione con imposta ad esigibilità differita ai sensi dell'articolo 6, comma 5, secondo periodo, del D.P.R. n. 633/1972". La stampa del prospetto previsto per l'IVA ad esigibilità differita relativa agli Enti pubblici, può essere utilizzato anche per l'IVA per Cassa, purché un'azienda non abbia contemporaneamente entrambe le casistiche in quest'ultimo caso per una delle due casistiche dovrà essere obbligatoriamente istituito un registro IVA separato che genererà in liquidazione IVA un prospetto separato. Il regime Iva per cassa (c.d. "cash accounting"), è stato introdotto dall'articolo 32-bis del D.L. 83/2012, e consente all'imprenditore o al lavoratore autonomo di posticipare il ... L'IVA per cassa è un nuovo regime facoltativo, in vigore dal primo dicembre 2012, con il quale il contribuente, che ha deciso di aderirvi, può versare l'IVA sulle vendite solo quando incassa il corrispettivo dal cliente e può detrarre l'IVA sugli acquisti quando paga il fornitore.. L'IVA per cassa è riservata a operazioni fra soggetti che esercitano attività d'impresa, arti o ... Iva ad esigibilità immediata oppure fatture con Iva ad esigibilità differita ai sensi del D.L. n. 185/2008 (anche nei confronti del medesimo soggetto Cliente). Si ritiene che l'Iva ad esigibilità differita possa interessare anche le note di variazione emesse con riferimento a fatture con Iva ad esigibilità differita. L'IVA PER CASSA Sommario PREMESSA ... È il caso di precisare che il nuovo regime dell'IVA per cassa non può essere applicato alle operazioni con IVA ad esigibilità differita di cui al presente paragrafo. . In tal modo la controparte viene a conoscenza della possibilità di portare in detrazione l'IVA, Per avere la possibilità di versare l'Iva per cassa sarà, inoltre, necessario che la fattura contenga l'annotazione che si tratta di un'operazione con "imposta a esigibilità differita ai sensi dell'art. 7 del D.L. n. 185/2008″, in mancanza di questa annotazione il differimento non opera. IVA: EFFETTUAZIONE, ESIGIBILITA', FATTURAZIONE, ... l'esigibilità è differita all'atto del pagamento per le forniture di medicinali da parte dei farmacisti, per le cessioni o prestazioni ai soci, associati o ... nuovo regime per cassa) e che la annoti a libro acquisti. La Corte di cassazione ha stabilito, con sentenza n. 33585 del 31 agosto, che rischia la condanna per evasione fiscale il contribuente che non contabilizza le fatture, anche se sono emesse con Iva a esigibilità differita. Con nuovo orientamento, la Corte ha così valutato un caso precedente al Dl 185/2008, che ha introdotto il criterio di cassa. Iva ad esigibilità immediata oppure fatture con Iva ad esigibilità differita ai sensi del D.L. n. 185/2008 (anche nei confronti del medesimo soggetto Cliente). Si ritiene che l'Iva ad esigibilità differita possa interessare anche le note di variazione emesse con riferimento a fatture con Iva ad esigibilità differita. Iva per cassa E' un nuovo regime facoltativo, in vigore dal 1° dicembre 2012, con il quale puoi versare l'Iva sulle vendite solo quando incassi il corrispettivo dal cliente (e non al momento dell'effettuazione ... ad esigibilità differita (per esempio, le L'IVA per cassa disciplinata dal DL 185/2008 è stata soppressa con l'introduzione dell'art.32-bis del DL 83/2012. Per le caratteristiche del nuovo regime si veda IVA per cassa 2012 . Il D.L.29/11/2008 n.185 convertito nella L.28/01/2009 n.2 ha introdotto la cosiddetta IVA per cassa . Versare l'Iva solo quando viene pagata la fattura.Un "miraggio" per migliaia di imprese, artigiani, commercianti, professionisti e lavoratori autonomi (spesso "costretti" alla partita Iva che è diventato realtà. Il decreto sviluppo bis dello scorso giugno ha introdotto anche in Italia, a partire dal 1° dicembre 2012, il cosiddetto regime dell'Iva per cassa, ovvero la possibilità per il ... Iva per cassa: l'esigibilità differita taglia il consumatore finale Iva per cassa: doppia corsia per gestire le fatture Iva per cassa, ecco tutte le principali novità Iva per cassa, svolta più vicina L'Iva per cassa dovrà attendere il via libera della Ue Iva per cassa, firmato il decreto attuativo...